Come Cuocere l’Aragosta al Vapore

Oggi vediamo come cucinare l’aragosta con una ricetta tra le più classiche e semplici per apprezzare in pieno il sapore dell’aragosta senza il rischio di offuscare l’aroma con ingredienti dal gusto pesante. Naturalmente per ottenere il massimo dal piatto è necessario procurarsi un aragosta di buona grandezza. Ecco la ricetta.

Ingredienti ricetta Aragosta al vapore:
-olio
-aceto
-olive nere
-arance
-finocchi.

Procedimento per cucinare l’Aragosta
Prendete un’aragosta e colpirla con un colpo di coltello preciso e veloce alla base della testa.
Lavate l’aragosta e fatela cuocere al vapore per circa 2 ore mettendola in una pentola a vapore come quelle indicate in questa guida di Roberto Vari.
Una volta che sarà ben cotta (verificate se la carne è ben tenera) togliete il guscio e affettatela .
Condite con olio d’oliva, aceto ,sale e pepe e qualche oliva tritata e la buccia d’arancia,e accompagnatela con un’insalata composta da finocchi, arance e olive nere.
Servire ancora calda.

Come Pulire il Pesce Rombo

Quante volte ci siamo ritrovati in un ristorante ad ordinare del pesce ma poi..come pulirlo?! Alla fine il risultato è tragico: è più il pesce che buttiamo che quello che mangiamo, per di più freddo perchè abbiamo perso tempo a togliere le spine..

Prima di iniziare assicuratevi che i coltelli che userete abbiano lame in acciaio inossidabile (questa necessità deriva dal continuo contatto con l’acqua e con lo stesso pesce umido) e ben affilate in quanto l’affilatura delle lame dei coltelli evita di rompere le carni delicatissime del pesce. Dopo queste piccole accortezze Iniziamo a vedere come pulire il rombo.

Praticate un taglio netto al centro del pesce. Spingete progressivamente e delicatamente la lama del coltello verso l’esterno e sollevate il mezzo filetto inferiore, appoggiandolo sul piatto piano o sul tagliere. Procedete nello stesso modo anche con il filetto superiore, facendo attenzione a non mettere troppa forza nell’operazione.

Ripetete le medesime operazioni anche dall’altro lato, girando il pesce con molta delicatezza. Poi, inserendo sempre con delicatezza la lama del coltello tra la pelle e il filetto, spingete il coltello verso l’esterno sollevando il filetto ed eliminate la pelle. Spero di essere stata abbastanza esaudiente e che riuscirete ad applicare queste semplici accortezze in ogni occasione.

Come Pulire le Cornici

Esistono svariate quantità di cornici e di ogni tipo di materiale. Le cornici oltre ad arricchire pareti costituiscono anche un oggetto di valore. In questa guida potrai trovare tutte le informazioni utili per poter pulire al meglio ogni tipo di cornice.

Occorrente
Pennellino morbido
Uovo
Candeggina
Sapone o detersivo delicato
Trementina
Panno di flanella
Olio rosso
Benzina

Se sono cornici intarsiate, spolverale con un pennellino morbido. Se sono in legno dorato, elimina la polvere con un pennello morbido, se sono sporche passale con uno spazzolino intriso di una miscela ottenuta amalgamando tre albumi d’uovo montati a neve con un cucchiaio di candeggina aggiunta goccia a goccia.

Infine lucida con un panno pulito, delicatamente, per non asportare la doratura. Se sono cornici in legno laccato, passa uno straccio imbevuto di acqua e sapone o detersivo per indumenti delicati. Sciacqua e asciuga. Se sono cornici in legno lucidato, passa un batuffolo di cotone imbevuto di trementina.

Infine lucida con un panno di flanella oppure usa un prodotto specifico per legno. Se sono cornici in legno naturale, passa un batuffolo di cotone intriso di olio rosso oppure pulisci con un prodotto per mobili. Per evitare che i tarli rovinino le tue cornici spruzza con benzina il retro del quadro.

Come Pulire le Conchiglie

Tra le attività più belle che si possono fare sulla spiaggia, c’è sicuramente quella della raccolta delle conchiglie. In questa guida ti darò dei validi ed efficaci consigli per poter pulire correttamente le conchiglie che hai raccolto durante le tue passeggiate in spiaggia.

Per quanto riguarda i bivalvi, ti consiglio vivamente di procedere semplicemente togliendo i residui di mollusco con uno spillo curvo, dopodiché dovrai lavare la conchiglia con l’acqua e la dovrai lasciare asciugare all’aria. Se vuoi conservarle, ti consiglio vivamente di immergerle in alcool a 70 °.

Per la pulizia delle conchiglie non utilizzare il metodo della bollitura perché toglierebbe lucentezza e colore all’esemplare. Per quanto riguarda le conchiglie dalle strutture complesse, ti consiglio di eliminare i residui facendo dei bagni di acqua ossigenata e risciacquando sotto l’acqua corrente.

Se neanche così la tua conchiglia risulterà pulita, immergila in una soluzione composta da acqua e candeggina al 50%; dopo 10 minuti toglila dalla soluzione e risciacqua sotto l’acqua corrente.Dopo aver pulito le conchiglie, passa sulla superficie di ogni esemplare dell’olio di mandorle in modo da ridare brillantezza ai colori e proteggere la conchiglia dalla disidratazione.

Migliori Asciugatrici Classe A+++

Le asciugatrici sono elettrodomestici in grado di semplificare notevolmente la vita domestica, garantendo un grande risparmio di tempo ed una casa più ordinata, libera dai panni stesi. Per queste ragioni, i consumatori italiani si mostrano sempre più interessati ad acquistarne una. Leggi la recensione per conoscere caratteristiche, opinioni, prezzi e offerte dei migliori modelli in classe A+++.

Come noto, l’asciugabiancheria è un elettrodomestico particolarmente energivoro e mai come in questo caso, è fondamentale studiare con attenzione l’etichetta energetica, valutare la capacità di carico e conoscere tempi ed efficienza di asciugatura.
I parametri di classificazione di questo prodotto si estendono fino alla classe energetica A+++ ed è essenziale sapere che fra la classe A e la A+++ c’è un abisso di circa il 60% di differenza in termini di efficienza energetica.
Questo significa che, stimando un consumo medio annuo di 120 kWh, con un modello di classe A+++ spenderemmo meno di 23 €/anno, mentre con un modello in classe A la spesa oscillerebbe tra 40 e 62 €/anno.
Per maggiori dettagli è possibile vedere questa guida.
Meglio evitare dunque di cedere alle lusinghe di un prezzo accattivante relativo ad un prodotto di classe più bassa. Verosimilmente finiremmo per rimettere ben di più in bolletta.

MIELE TMV 840 WP
MIELE TMV840 WPM è dotata di carica frontale e cestello con struttura a nido d’ape da 9Kg.
Il marchio Miele si è consolidato negli anni come leader di questo settore per la grande ricerca tecnologica che si cela dietro ogni suo prodotto e questo modello può essere considerato un top di gamma, considerata la varietà di opzioni che offre.
Un programma decisamente sofisticato fra quelli proposti è Vapore Stiro Facile che nebulizza dell’acqua all’inizio dell’asciugatura di modo che, incontrando il calore dell’aria, generi un vapore che possa distendere i capi penetrando nelle fibre. La sofisticata tecnologia Perfect Dry, in grado di rilevare la presenza di calcare nell’acqua, adegua di conseguenza la durata del processo.
Tra le funzioni integrate rientra l’antipiega che, a fine lavorazione, attiva il cestello ad intervalli regolari per evitare che i capi si stropiccino. Questo elettrodomestico consente anche l’inserimento di un codice PIN, molto utile in caso di ambienti condivisi con altre persone o con bambini particolarmente intraprendenti.
L’apparecchio è dotato anche di un profumatore con 5 fragranze fra cui scegliere per restituire il profumo del bucato steso al sole. Lo scarico dell’acqua di condensa è integrato, come in tutti i modelli a condensazione della Miele: questo significa che non c’è alcun contenitore da svuotare e l’acqua viene scaricata direttamente nel lavello o nel sifone come avviene normalmente con la lavatrice.
Il motore di questo elettrodomestico è di tipo ProfiEco, brevettato per lavorare in modo efficiente e senza nessuna manutenzione. Buono anche il grado di rumorosità che si attesta su 63 dB.

WHIRLPOOL AZA-HP8160W
Risulta essere un prodotto con carica frontale con un cestello dalla capacità di 8 Kg.
Appartiene alla linea Sesto senso Infinite Care di Whirlpool, che promette il rispetto di tutti i capi e, con una sapiente regolazione della temperatura, la riduzione al minimo dello spreco di energia.
È dotata di specifici sensori in grado di misurare di volta in volta temperatura ed umidità del carico, per scegliere il programma di asciugatura più adatto ed energeticamente più efficiente.
Tra le varie opzioni, permette di selezionare l’avvio ritardato oppure di preimpostare la durata di asciugatura desiderata. Vanta il programma brevettato Wool Excellence (per il quale Whirlpool ha ricevuto un prestigioso riconoscimento), in grado di asciugare quattro maglioni di lana a 45°-50°C in soli 60 minuti.
Una funzione integrata molto interessante è quella fornita dal suo EcoMonitor, in grado di restituire un responso visivo ed immediato sui consumi dell’asciugatura in base al programma, alle opzioni di tempo selezionate ed al carico di bucato. La rumorosità dell’apparecchio si attesta su 65 dB, nella media dei suoi colleghi.

BOSCH WTY88718IT
BOSCH WTY88718IT è dotata di oblò frontale con capacità di carico da 8Kg. Ha un condensatore autopulente che provvede in maniera automatica a pulire il filtro dai pelucchi, scongiurando dimenticanze dell’utente e allungando di conseguenza la vita dell’apparecchio stesso.
Ha un buon numero di programmi fra cui scegliere, alcuni particolari come quello dedicato ai peluches con cestello.
La tecnologia DuoTronic permette di determinare il programma più adatto in base al grado di umidità e a quello di temperatura dei capi inseriti ed il design antivibrazioni è stato brevettato per una maggiore stabilità a beneficio della silenziosità.
Lo speciale cestello unito alla tecnologia di ventilazione dell’aria, consente un’asciugatura uniforme che lascia i capi morbidi e che riduce gli sprechi energetici.
Un prodotto abbastanza completo che con un grado di rumorosità di 65 dB, rientra nella media dei suoi concorrenti di fascia di prezzo e classe energetica.

AEG T97689IH1
AEG T97689IH1al costo di 1340 Euro è un elettrodomestico intelligente che regola i tempi di asciugatura in base al carico e che promette di mantenere prestazioni alte e costanti negli anni.
È equipaggiata con l’innovativo filtro super efficiente Okoflow che cattura anche le particelle più piccole.
Tra i suoi punti di forza la delicatezza e l’efficacia di asciugatura anche con temperatura basse, per un maggior beneficio dei capi.
Propone diversi programmi speciali, fra i quali Stiro Facile e il nuovo il programma super silenzioso, caratterizzato da tempi più lunghi e da una ridotta velocità di rotazione nel cestello.

SIEMENS WT48Y718II
SIEMENS WT48Y718II ha una capacità di 8Kg. La gamma di funzionalità tra cui scegliere è piuttosto vasta, oppure è possibile affidarsi alla tecnologia iSensoric, in grado di individuare autonomamente l’opzione più adatta ed efficiente.
Alla fine dell’asciugatura si attiva la funzione antipiega per restituire capi morbidi come a fino ciclo. È dotata di condensatore autopulente e di dispositivi di sicurezza pensati per i bambini.
Risulta essere un prodotto con diverse buone qualità a su cui spicca l’efficienza energetica: il suo consumo medio è infatti inferiore del 10% rispetto ai modelli con pari caratteristiche della medesima classe energetica. L’altro punto di forza è senz’altro la silenziosità con emissioni di appena 61 dB durante il programma cotone standard.