A volte è piacevole rilassarsi facendo un bel solitario, e quello che ti presento adesso è un solitario inventato da Napoleone, che era un grande appassionato di questo gioco, e si narra che prima di ogni battaglia lui facesse un solitario per vedere se la sorte era a suo favore.

Prendiamo un mazzo di carte napoletane o piacentine, e diamo una bella mischiata, poi sistemiamo le carte su un tavolo facendo 4 file di nove carte ognuna, tutte coperte la decima carta la mettiamola da parte fino a formare un mucchietto da 4 carte, che terremo da parte senza guardare nulla.

Il gioco consiste di sistemare le carte ognuna nella propria casella e riga, quindi decidiamo a quale riga mettiamo gli ori e in quali i bastoni.
Ogni carta va messa nella sua casella, quindi nella prima casella va l’asso, nella seconda il due e cosi’ via.
Ora possiamo iniziare a giocare, prendiamo una carta del mucchietto e posizioniamola nella giusta casella.

Ogni volta che scopriamo il re il gioco subisce un blocco, quindi prendiamo un’altra carta del mucchietto e continuiamo.
Il solitario riesce se riusciamo a scoprire tutte le carte, altrimenti non ci resta che raccogliere tutte le carte e mischiarle e iniziare un nuovo solitario.
Questo solitario è molto semplice e non ha nessuna difficoltà.

Come Giocare al Solitario Lacune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *