I solitari con le carte sono giochi antichissimi e aiutano molto ad ammazzare il tempo, insomma quando non abbiamo niente da fare, un buon solitario può aiutarci a trascorrere del tempo senza accorgercene. Ne esistono svariate tipologie, per questa avrete bisogno solo di un mazzo da 40 carte.

Se state trascorrendo del tempo da soli e vi state annoiando e avete a disposizione solo un mazzo di carte, questa guida fa al caso vostro. Vi occorrerà solo un mazzo da quaranta carte che dovrete usare girato, senza quindi vedere i valori delle carte che andrete a pescare una per volta e girerete sul tavolo.

Dovrete girare sul tavolo quattro carte. Se ci sono degli assi questi vanno tenuti girati ma messi da parte. Se tra le carte girate c’è una corrispondenza discendente, cioè se c’è un otto e un sette, allora andranno messe nella stessa colonna. In pratica il gioco si sviluppa su quattro colonne che formerete girando le carte del mazzo.

Dovrete mettere le carte del valore discendente nella colonna dove c’è la carta che vale un punto in più. Nel caso la carta non può essere messe su nessuna colonna va scartata. L’obiettivo è comunque quello di formare quattro mazzetti in cui ci siano carte dello stesso seme, disposte in ordine crescente. In pratica dovrete posizionare le carte di uno stesso seme sull’asso del seme associato.

Come Giocare a Solitario con Quattro Carte Scoperte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *